In questi ultimi anni abbiamo visto crescere sempre di più l’interesse di aziende e liberi professionisti per il web e i social network.

Comprendere a fondo questo cambiamento significa entrare in un nuovo mondo di opportunità che, inevitabilmente, richiede figure professionali altamente specializzate in grado di scrivere e comunicare in modo efficace.

Oggi ci concentreremo sulla creazione di siti web. Perchè creare un proprio sito web e non ricorrere ai convenzionali mezzi pubblicitari quali sponsorizzazioni  via radio, tv, locandine, riviste locali, ecc.? Quali benefici porterà alla vostra azienda? Soprattutto a quali costi?

Bene, iniziamo dall’importanza ad oggi di avere un proprio sito web.

Un sito internet che si rispetti comunica affidabilità, prestigio e professionalità, i messaggi sono chiari e immediati. Chi è presente in internet ha sicuramente più vantaggi di chi non lo è. Non essere sul web significa far notare la propria assenza. Siamo talmente abituati a trovare qualsiasi cosa in rete che un’azienda senza sito rischia di essere catalogata come retrograda e non aggiornata.

Quando pensiamo al sito dobbiamo farlo immaginando che sia la nostra  vetrina, un negozio sempre aperto  24 ore su 24 tutti i giorni dell’anno. Utilizzando una grafica appropriata è possibile realizzare vere e proprie esperienze multimediali ad alto coinvolgimento.

Ma perché optare per la realizzazione del sito web piuttosto che per altre forme di comunicazione?

Facciamo un esempio concreto: siamo un’azienda che vende articoli per l’infanzia e decidiamo di pubblicizzare i nostri prodotti con un investimento importante su tv e stampa ( quotidiani e periodici).

Promuoviamo i nostri contenuti in modo indifferenziato, scegliendo radio, giornali e periodici in base al bacino d’utenza e spendendo quindi un importante somma di denaro per una promozione a 360 gradi.

Il risultato potrebbe essere catastrofico: il rischio è di comunicare e promuovere i nostri prodotti a un target enorme senza ottenere risultati perché ciò che comunichiamo non interessa a chi ci ascolta o semplicemente, faremmo fatica  a sapere chi abbiamo davvero raggiunto e quindi a quantificare in questi termini il ritorno di investimento.

Promuovendo altresì i nostri prodotti per l’infanzia attraverso il sito web inizieremmo a scoprire che, lavorando bene, si ottengono risultati migliori ( è possibile monitorare esattamente l’andamento del sito quali numero di visite giornaliere, preferenze degli utenti, pagine visualizzate ecc.) con investimenti minimi in termini economici, specialmente se confrontati a quelli richiesti dalla pubblicità tradizionale.

Altra domanda frequente, a quanto ammonta  il costo di un sito web?

Chi riesce a rispondere a questa domanda, senza conoscere prima l’azienda per la quale deve realizzarlo, individuando quindi quali siano le reali esigenze e le scelte più appropriate per il tipo di attività svolte dalla stessa, ben si discosta dall’essere un professionista serio e difficilmente otterrete i risultati sperati. Il costo di un sito web viene formulato a seguito di una attenta analisi da parte dei professionisti in base alla richiesta e alle esigenze del cliente e del mercato nel quale opera. Occhio quindi ai sempre più frequenti “furbetti del web”!